Rubrica : Ma qual razza di fancazza

Rubrica : Ma qual razza di fancazza


Parliamo di crisi. E' l'argomento più in voga in questo periodo, no? Magari è messo in secondo piano rispetto ad altri fatti di cronaca, di certo più importanti, ma chissà come mai torna sempre fuori.
I politici in primis ne parlano in termini positivi, perchè sono ottimisti, pensano che in "tempi brevi" apportando le giuste manovre e le opportune riforme il nostro paese potrà risalire e uscire definitivamente da questo periodo di merda. Peccato che nella merda ci siamo da oltre un secolo. Togliendo fondi, tagli ai patrimoni e incremento delle tasse sono sinonimi di regressione, non di progressione. Ma, ora dico, i nostri cari politici non si sono mai chiesti il perchè della "fuga di cervelli"? O dell'aumento degli evasori fiscali? O dei lavori in nero? Perchè i nostri politici al posto di crogiolarsi coi soldi dei contribuenti tra ville, droga, festini e gnocca non prendono in mano una vanga e cominciano a fare qualcosa di buono? Perchè se si prendono in mano l'uccello, o il paese, fanno solo danni! Non ho mai sentito un politico che facesse un congresso partendo con :"Wei ragazzi, signore, signori...ma in che cazzo di paese abitiamo?".
Eh sì che gli esempi ce li abbiamo, a pochi km: Germania, Olanda, paesi del nord, hanno bene o male vissuto gli stessi orrori che abbiamo vissuto noi il secolo scorso...allora come mai, chieditelo mio caro politico, stanno bene? Tu, che hai i soldi, se vai in vacanza in quei posti e ti accorgi che riesci a farti solo una settimana, chiediti come mai...lì il prezzo della vita è più caro ma perchè i soldi ce li hanno e sanno come usarli! Le buste paga sono delle SIGNORE buste paga, lì non sanno nemmeno cosa sia il significato di precariato e disoccupazione! E noi? Almeno, parlo per me, per alcuni (ma davvero pochi) lati mi sento orgogliosa di appartenere a questa nazione...ma porca puttana, è e sarà sempre un amore a senso unico!
E sarei io a dover rendere orgoglioso il paese? E' il paese che deve rendere orgogliosa me!
Cosa ne direbbero tuti quei poveri disgraziati che sono morti per difendere questo paese che, nonostante i suoi capi, amavano, della situazione attuale?! Potessero lo ricostruirebbero da zero, come dei veri uomini che ci credono. E i nostri politici?
In che cosa credono loro? O se proprio vogliamo parlarne, in cosa crede, per esempio, il papa?
Lasciamo perdere, valà, sappiamo benissimo in cosa crede (ricordiamoci S.Francesco, mica l'hanno fatto santo per niente).
E noi? (per noi intendo adolescenti alle soglie dei venti e vent'enni inoltrati)

In cosa crediamo noi?